Un Natale rosso fuoco

RoP-xmas
Natale si avvicina…perché non renderlo un po’ piccante con Red of Parma? Potete trovare le confezioni regalo da quattro vasetti a Parma e a Milano nei seguenti punti vendita:
Podere Stuard, Strada Madonna dell’Aiuto 7A – San Pancrazio, Parma
Gennari – Spaccio aziendale, in Via Emilio Lepido 58, Parma
Bertinelli – Punto vendita in Via Costa Garibalda 25, Medesano (PR)
Salsamenteria di Parma, Via Ponte Vetero, 11 e Via San Pietro all’Orto, 9 MilanoI Frutti della Terra, Ortaggi e frutta di stagione consegnati a domicilio a Parma ogni settimana.

Se invece vi è più comodo, facciamo spedizioni in tutta Italia. Buone feste a tutti!

OPEN FIELDS @ CHEESE2013

RoPcheese Dal 20 al 23 Settembre 2013 a Bra si terrà la nona edizione di Cheese, una manifestazione firmata Slow Food Italia con latte e formaggi italiani ed internazionali che la fanno da protagonisti…ma non solo!
Quest’anno parteciperà anche Open Fields con il suo peperoncino Red of Parma®. In quest’occasione potrete anche acquistare Red of Parma® nel pratico ed elegante confezione da 4 vasetti, ideale per degustare diverse piccantezze ed un’ottima idea regalo. Red of Parma® sarà presente presso lo stand della famosissima Hostaria da Ivan che dalla Bassa Parmense porterà a Bra la sua “Salumoterapia”.
Per informazioni sulle degustazioni che l’Hostaria offrirà: www.hostariadaivan.it

RED of PARMA: una filiera tutta italiana di peperoncino da industria

RedOfParma2
logo-ROP Il progetto PepInER proposto e coordinato da Open Fields con il contributo della Regione Emilia Romagna  attraverso la misura 124 – sviluppo di nuovi prodotti, processi e tecnologie – si propone di creare una filiera del peperoncino da industria in Emilia Romagna che assicuri alle industrie di ingredienti e di trasformazione, un prodotto di alta qualità e la sua completa tracciabilità. La maggior parte del peperoncino usato come ingrediente nei sughi e nei salumi arriva dall’Asia grazie ai costi competitivi e alla larga disponibilità sul mercato internazionale. Tuttavia negli ultimi dieci anni, l’importazione di peperoncino è stata oggetto di numerose e continue allerte comunitarie (vedi notifiche attraverso il sistema di allerta rapido comunitario RASFF). L’ultima notifica risale soltanto ad una settimana fa (2/08/2012) da parte della Gran Bretagna che ha rifiutato una partita di peperoncino indiano in polvere per la presenza di aflatossine.

pepp-pic Nel luglio 2011 Open Fields ha iniziato a lavorare alla realizzazione di una filiera nazionale del peperoncino altamente tecnologica, controllata e sicura in grado di soddisfare i fabbisogni dell’industria e dei consumatori italiani ed europei. Siamo oggi al secondo anno di sperimentazione e numerosi sono stati i risultati ottenuti in termini di sviluppo sia di prodotto che di conoscenze: selezione di varietà idonee ad una filiera tecnologica; messa a punto di un protocollo di coltivazione; ottimizzazione delle fasi colturali, di raccolta e di trasformazione; diffusione di know-how; caratterizzazione dei peperoncini coltivati in termini di piccantezza, composti funzionali e profilo aromatico; verifica dell’assenza di micotossine;  sviluppo di una linea di prodotti a diversa piccantezza chiamati RED of PARMA® dedicati sia all’industria che al dettaglio.