Una tesi sul peperoncino e Anna vince a Diamante

La tesi di Anna Ranieri dal titolo “Caratterizzazione di diverse varietà di peperoncino selezionate e coltivate presso l’Azienda agraria sperimentale Stuard” ha vinto il primo premio nel concorso organizzato dall’Accademia italiana del peperoncino.

Una tesi piccante

annatesi Anna Ranieri di Colorno è la vincitrice del premio per la migliore tesi di laurea sul peperoncino organizzato dall’Accademia Italiana del Peperoncino di Diamante (Cosenza). Anna si è laureata in Agraria – Corso di Laurea di Scienze e Tecnologie Alimentari – all’univeristà di Parma, con la tesi “Caratterizzazione di diverse varietà di peperoncino selezionate e coltivate presso l’Azienda Agraria Sperimentale Stuard”.

Anna ha svolto un lavoro sperimentale che, partendo da alcune varietà selezionate nel corso degli anni dal dott. Mario Dadomo, rientra nell’ambito di un progetto di filiera, promosso dalla Regione Emilia Romagna e cofinanziato da Open Fields, che ha come finalità la creazione di una filiera industriale italiana di peperoncino. E’ infatti risaputo che la quasi totalità del peperoncino utilizzato dalle industrie alimentari viene prodotto in India, Cina e Pakistan.

La ricerca della tesi, coordinata dalla dott.ssa Antonella Cavazza, ha valutato il grado di piccantezza delle piante coltivate e ha permesso di classificare i peperoncini in base al calibro, alla forma e al colore, all’attività dell’acqua, al peso secco e al contenuto proteico.

Anna riceverà il premio nella serata finale del Peperoncino Festival in programma a Diamante dal 5 al 9 settembre.