Chi siamo

Al centro delle filiere agroalimentari

Abbiamo sede a Parma, nel cuore della Food Valley.
Dal 2010 ci occupiamo di consulenza all’innovazione e trasferimento
tecnologico nel settore agroalimentare in Italia e nel mondo.
Dal 2020, grazie all’integrazione con l’Azienda Agraria Sperimentale Stuard di Parma, alla creazione dello Stuard Lab, dell’Emporio e del Bioagriturismo Stuard, chiudiamo l’intera filiera sperimentale dal campo alla tavola.

Vision

Crediamo che le tecniche più innovative e le conoscenze scientifiche più avanzate del settore agro-alimentare siano essenziali per coniugare la produzione industriale dei cibi, il rispetto dell’ambiente ed i sapori unici e semplici della natura, preservando il benessere e la qualità della vita delle persone. Inoltre, crediamo alla possibilità di azioni concrete di sostenibilità, in particolare negli ambiti della circolarità, dell’agricoltura rigenerativa, biologica e di precisione.

Mission

Creare valore nelle filiere alimentari unendo il mondo della ricerca al mondo produttivo e al mercato.

Team

Roberto Ranieri
Amministratore unico

Esperto di tecniche di lavorazione industriale, gestione dell’innovazione, qualità del grano duro

Laureato in Scienze Agrarie. Nei primi anni ‘90 lavora come Associate Scientist presso il CIMMYT, Messico. Nel 1993 ottiene il Master of Science presso la Purdue University di West Lafayette, negli Stati Uniti. Dal 1993 inizia a lavorare in Barilla come manager nel settore R&D. Per Barilla organizza progetti di ricerca su filiere strategiche. Quattro varietà di grano duro di alta qualità ed otto brevetti europei registrati. Responsabile di alcuni rilevanti progetti di ricerca finanziati a livello nazionale ed europeo. Nel 2005 diventa direttore del CORIAL della Barilla (Consorzio Ricerche Alimentari di Foggia). Dal 1998 al 2010 è stato consigliere Italmopa (Associazione dei mugnai italiani), dal 2005 al 2010 componente del board del progetto di ricerca europeo HEALTHGRAIN. Nel 2010 fonda Open Fields srl, di cui è Amministratore Unico. Dal 2014 è membro dell’Accademia Nazionale di Agricoltura. Dal 2020 è Presidente di Azienda Agraria Sperimentale Stuard.

Silvia Folloni
PhD in Scienze e Tecnologie Alimentari

Esperta in biochimica dei cereali e nella gestione di progetti di Ricerca e Sviluppo

Laureata in Scienze e Tecnologie Alimentari presso l’Università di Parma prosegue gli studi con un dottorato di ricerca in Scienze e Tecnologie Alimentari presso il Dipartimento di Biochimica e Biologia Molecolare della stessa Università. Durante il dottorato di ricerca (2004-2007), studia una famiglia di proteine vegetali, le Lipid Transfer Protein, importanti allergeni alimentari dell’area mediterranea. Dal 2008 al 2011 lavora per la Commissione Europea nel Centro Comune di Ricerca ad Ispra, Varese, occupandosi del management di progetti tecnici e scientifici nel settore delle biotecnologie agrarie. In particolare, dello sviluppo di metodi analitici molecolari per il rilevamento di organismi geneticamente modificati (OGM). Collabora con diversi istituti di ricerca internazionali e svolge parte del lavoro sperimentale all’estero. E’ autrice di diverse pubblicazioni su riviste internazionali. Dal 2011 collabora con Open Fields come project manager.

Mia Marchini
PhD in Scienze degli alimenti

Esperienza nei cereali alternativi e pseudo-cereali, qualità e sicurezza alimentare e comunicazione scientifica

Laurea in Scienze e Tecnologie Alimentari conseguita presso l’Università di Parma. Durante la stesura della tesi specialistica si occupa della caratterizzazione reologica di semole per pane con tecniche analitiche tradizionali ed alternative, al fine di prevedere potenziali problematiche di produzione. Il lavoro di ricerca viene svolto presso Barilla S.p.A.
Da maggio 2017 entra a far parte del gruppo di Open Fields grazie ad un tirocinio formativo. Da novembre dello stesso anno intraprende un Dottorato di Ricerca in Scienze degli Alimenti presso l’Università di Parma finalizzato al miglioramento dell’uso di risorse alimentari locali di paesi africani. Il progetto di ricerca verte sullo studio della germinazione del sorgo come processo tecnologico sostenibile per la produzione di prodotti bakery ad elevato valore nutrizionale, e sullo sviluppo, ottimizzazione e implementazione della “Pappa di Parma” contro la malnutrizione infantile. Nel mentre, prosegue la sua collaborazione con Open Fields supportandone l’attività di Ricerca. Dal 2021 è Tecnologa Alimentare presso Open Fields e Azienda Agraria Sperimentale Stuard.

Ilaria Lambertini
Tecnologa alimentare

Laurea Magistrale in Scienze e Tecnologie Alimentari.
Esperienza in Product Data Management (PDM).

Dopo il liceo scientifico a Parma (bilingue, rafforzato da un anno di scambio all’estero in Belgio), Ilaria intraprende un percorso di studi universitari (Scienze e Tecnologie Alimentari) a Parma che conclude nel 2019 con una tesi sulla produzione e la qualità della farina di canapa. Prosegue poi la propria formazione tra l’Università di Parma (Scienze e Tecnologie Alimentari) e la facoltà di bioingegneria dell’Università di Gent. Proprio durante il semestre di frequenza a Gent matura la scelta di svolgere un progetto di ricerca – alla base della sua tesi Magistrale – nei laboratori di microbiologia degli alimenti di quest’ateneo. Il progetto ha riguardato la caratterizzazione del deterioramento e dei composti organici volatili di carne bovina macinata confezionata in atmosfera modificata e conservata a temperature di refrigerazione. L’obiettivo finale era quello di identificare dei potenziali biomarker di crescita microbica. Da novembre 2021 Ilaria collabora con Open Fields come Tecnologa Alimentare, con particolare focalizzazione sul Product Data Management.

Antonio Rossetti
PhD in Protezione delle Piante

Esperto nella gestione della qualità delle coltivazioni e delle relative filiere

Laureato in Scienze e Tecnologie Agrarie. Dal 2007 frequenta un Dottorato di Ricerca in Protezione delle Piante e nel 2011 consegue il titolo di Dottore di Ricerca con una tesi dal titolo “Strategies of biological control of bacterial pathogens of kiwifruit”, frutto delle ricerche svolte presso il Dipartimento di Protezione Piante (ora DAFNE) dell’Università degli studi della Tuscia di Viterbo. Durante il dottorato, trascorre 8 mesi presso il “Plant and Food Research Center” di Hamilton (Nuova Zelanda). E’ autore di diverse pubblicazioni su riviste nazionali. Dal 2012 comincia l’attività di agronomo collaborando con uno studio associato con sede a Roma dove si occupa di progettazione di piani di sviluppo aziendale, consulenze agronomiche e fitopatologiche, implementazione del Programma di Sviluppo Rurale (PSR), valutazioni di impatto ambientale. Dal febbraio 2014 collabora con Open Fields occupandosi dello sviluppo di filiere agroalimentari.

Paolo Pizzocheri
Agronomo

Esperto in produzione agricola, valutazione dei costi, agricoltura digitale

Laurea triennale in Scienze e Tecnologie Agrarie e degli Alimenti nel 2014, presso l’Università degli studi di Modena – Reggio Emilia, con una tesi sull’impronta carbonica e bilancio energetico nella coltivazione del pomodoro da industria in regime convenzionale e in regime biologico. Nel 2017 consegue la Laurea Magistrale in Scienze Agrarie, curriculum produzione e protezione delle colture vegetali, presso l’Università Cattolica di Piacenza, con una tesi sull’effetto delle lavorazioni conservative sulla stabilità strutturale del terreno.
Sostiene nel giugno del 2017 l’esame di stato per l’abilitazione alla professione di Agronomo, sempre nel medesimo periodo è accreditato come consulente per la certificazione della sostenibilità delle aziende vitivinicole, nell’ambito del progetto VIVA patrocinato dal Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare.
Dopo una attività quasi ventennale come tecnico elettronico, dal 2010 si dedica alla professione di agricoltore e dal 2017 collabora con Open Fields.

Ilaria Mazzoli
Industrial economist

Esperta di marketing e comunicazione, business planning, analisi di fattibilità

Laureata in Scienze Politiche con una tesi sulle strategie dell’industria alimentare, ha 30 anni di esperienza di analisi e ricerche di mercato, analisi strategica, consulenza marketing e di comunicazione, docenza marketing. Dal 1990 al 1999 ha lavorato a Prometeia (Bologna), occupandosi di studi, consulenze e docenze prevalentemente incentrati sul settore alimentare. Ha quindi svolto il ruolo di senior copywriter in un’agenzia di pubblicità, e di consulente marketing senior per società di consulenza direzionale, specialmente per l’individuazione di spazi di mercato, sviluppo di concept, analisi di fattibilità, piani marketing. E’ stata chiamata a coordinare il lavoro delle agenzie di comunicazione nella fase di implementazione dei progetti. Collabora con Open Fields nella stesura di concept, nella realizzazione di business plan e in generale in progetti di lancio di nuovi prodotti.

Valerio Guareschi
Business Development Manager

Esperto di filiere agroalimentari e di commercializzazione a livello internazionale delle principali eccellenze del made in Italy

Da oltre trent’anni lavora nell’industria agroalimentare, promuovendo lo sviluppo e la commercializzazione a livello internazionale delle principali eccellenze del made in Italy, sia tecnologiche che alimentari. Dai primi anni 90 si occupa della vendita di impianti e macchine di processo e packaging nel settore Food & Beverage, sviluppando le prime linee complete al mondo per il confezionamento di acqua minerale nei contenitori da 20lt. All’inizio del 2000 entra a far parte del neonato CIO, Consorzio Interregionale Ortofrutticoli di Parma, che raggruppa le più importanti OP cooperative del settore pomodoro in Italia. Inizia ad occuparsi di sostenibilità e partecipa per più di 10 anni ai lavori e ai progetti della Sustainable Agricolture Initiative Platform organizzazione fondata nel 2002 da Unilever Nestlè e Danone. Ha gestito per molti anni i contratti annuali di fornitura dei derivati del pomodoro per conto del Consorzio Casalasco del Pomodoro con le principali realtà multinazionali del settore alimentare. E’ stato Presidente della Fondazione Antonio Bizzozero dal 2010 al 2014 e dell’Azienda Agraria Sperimentale Stuard nel biennio 2013-2014. Da alcuni anni collabora come manager investitore con alcune startup attive nel settore dell’Agri Tech con focus su tracciabilità e Smart label per la riduzione dello spreco alimentare.
Dal 2021 collabora con Open Fields.

Francesco Nuzzi
Tecnologo della macinazione

Uno dei massimi esperti mondiali nella tecnologia molitoria

Tecnologo della macinazione. Dal 1984 entra nel gruppo Barilla e per 24 anni ricopre il ruolo di Mugnaio presso il Mulino di Altamura. Dal 2009 al 2016 diventa tecnologo dei mulini a grano duro del gruppo Barilla in Italia e all’estero. Grazie all’esperienza maturata con Barilla e alla specifica formazione acquisita frequentando corsi in tecnologie molitorie presso gli stabilimenti Bühler in Svizzera, acquisisce competenze nell’impiantistica dei processi alimentari industriali, nella stesura e collaudo di diagrammi di macinazione dei cereali e nell’implementazione e miglioramento dei processi di macinazione. Dal 2016 intraprende l’attività di libero professionista e dal 2017 collabora con Open Fields come consulente tecnologo.

Flavio Codovilli
Tecnologo alimentare

Uno dei massimi esperti mondiali nella qualità delle farine e nella tecnologia dei prodotti da forno

Tecnologo alimentare specializzato in farine e cereali per prodotti da forno. Per 18 anni ha ricoperto la carica di Responsabile Ricerca Grano Tenero, Farine e Cereali del gruppo Barilla e prima ancora di Molini di Vigevano S.p.A. Grazie all’esperienza maturata nella redazione degli standard qualitativi per farine e cereali per il gruppo Barilla, è stato componente della sottocommissione cereali e derivati del CEN (Comitato Europeo di Normazione). Ha partecipato al progetto di ricerca europeo FP6 HEALTHGRAIN. Co-titolare di tre brevetti europei relativi ai trattamenti di amido con alta pressione, alla tecnica di cottura di cereali ad IR e alla decorticazione del grano tenero. Oggi si occupa di ricerca applicata per la trasformazione dei cereali, ed in particolare, collabora con Open Fields sulla tecnologia molitoria e su ingredienti a base di cereali.

Stefano Guidi
Responsabile dell’amministrazione della rendicontazione
Amministrazione, rendicontazione, analisi dei dati.

Dopo il diploma di tecnico commerciale nel 1988, segue corsi di formazione in programmazione della produzione e logistica e dopo l’esperienza militare trova lavoro nella logistica presso KIT ITALIA / AB HAUS s.r.l., azienda fornitrice di mobili in kit di montaggio per la grande distribuzione. Nel 2000 diventa operatore di logistica presso TGS spa, azienda leader nel settore dell’automotive per la produzione di componenti in materie plastiche e materiali compositi, collaborando con Fiat, Porsche, Ferrari, partecipando attivamente anche alla programmazione della produzione. Nel 2003 diventa operatore di logistica e programmatore della produzione presso EUROSTEEL ITALIA srl, azienda del gruppo FREZZA SPA tra i principali player mondiali per la produzione di mobili per ufficio. Nel 2017 diventa impiegato amministrativo presso OPEN FIELDS srl, operando non solo a livello amministrativo ma mettendo a frutto anche l’esperienza nel campo della logistica e della programmazione. I principali campi di operatività sono il controllo di gestione e la rendicontazione di progetti finanziati sia a livello nazionale che internazionale.

This site is registered on wpml.org as a development site.