Siamo OPEN FIELDS. Operiamo nel settore agro-alimentare fornendo servizi di innovazione e trasferimento tecnologico alle imprese.

VISION

Crediamo che le tecniche più innovative e le conoscenze scientifiche più avanzate del settore agro-alimentare siano essenziali per coniugare la produzione industriale dei cibi ed i sapori unici e semplici della natura, preservandone il gusto e l’uso per il benessere e la qualità della vita delle persone.

ONGOING PROJECTS

soilution
SOiLUTION
Soluzioni per ridurre l’erosione in terreni collinari e montani mantenendo e incrementando le attività agricole attraverso l’utilizzo di pratiche di agricoltura conservativa.
Bio2
Aumento della competitività delle aziende agricole di montagna e alta collina attraverso la valorizzazione della Biodiversità cerealicola in regime Biologico (Bio2).
NEWS

Il Tritordeum® presentato al convegno AISTEC “I CEREALI per un sistema agroalimentare di qualità”

22-24 novembre 2017

Al Convegno AISTEC “I cereali per un sistema agroalimentare di qualità”, la prof. Giovanna Visioli, del Dipartimento di Scienze Chimiche, della Vita e della Sostenibilità Ambientale dell’Università degli studi di Parma ed il Dott. Marco Spaggiari, del Dipartimento di Scienze degli alimenti e del Farmaco dell’Università degli studi di Parma hanno presentato un poster sul Tritordeum®. Si tratta un nuovo cereale ottenuto per incrocio naturale tra grano duro e orzo selvatico (Triticum turgidum var. durum  Desf. + Hordeum chilense Roem. & Schult.), originato circa 40 anni fa da un processo analogo a quelli che avvengono da millenni in natura, ma per opera dell’uomo (CSIC-IAS).

Le analisi svolte su campioni di Tritordeum®, frumento tenero e frumento duro portano alla conclusione che “il Tritordeum®, combinando la qualità nutrizionale dell’orzo alla qualità tecnologica del frumento duro, può essere considerato una valida alternativa al frumento per la produzione di pasta, pane ed altri prodotti. Presenta buone potenzialità per l’impiego in agricoltura biologica, sia con le varietà originarie (Aucan e Bulel), sia con le nuove varietà attualmente oggetto di sperimentazione”.

immagine-convegno

Al link seguente è possibile scaricare il poster:

aistec_2017_poster_def




Collabora con noi

Sei un Tecnologo Alimentare, Agronomo, Chimico degli alimenti, sei dinamico, hai lavorato in ambienti multiculturali e conosci bene l’inglese parlato e scritto? Inviaci il tuo CV all’indirizzo info@openfields.it. Siamo sempre in cerca di profili come il tuo per la nostra azienda e per i nostri clienti.